Come aumentare visualizzazioni YouTube? Si tratta di una delle domande più comuni, che sentiamo quotidianamente nella gestione del web marketing. 

Chiaramente non si tratta di una sola azione da fare, ma di diverse best practices. Molte cose possono essere realizzate…e all’interno di questo articolo cercheremo di creare una visione complessiva. 

Se ad esempio avete un ottimo video, ma non avete molte visualizzazioni, potete cambiare titolo…oppure miniatura. Esistono diversi fattori che influenzano il numero delle visualizzazioni. Ma non perdiamo altro tempo ed entriamo direttamente nel clou della questione

Aumentare visualizzazioni YouTube: assicuratevi che il vostro video sia buono

Il primo aspetto potrebbe sembrare un pò banale, ma lo vogliamo analizzare ugualmente. È importante sottolineare la qualità complessiva del prodotto. Quando creiamo un prodotto per essere visualizzato online, questo deve essere perfetto. 

Per perfezione intendiamo la qualità dell’oggetto, che deve essere quindi molto molto alta

Ormai online è possibile trovare una varietà infinita di proposte grafiche o di contenuti. All’interno del mondo video, dobbiamo pertanto rispondere a certe aspettative che ormai sono molto alte. Possiamo avere il miglior messaggio comunicativo di sempre, ma dobbiamo presentarlo al meglio. 

In altre parole, dobbiamo avere:

  • un buon audio
  • una buona illuminazione
  • una buona risoluzione del video

Se l’audio è disturbato, oppure non è molto chiaro, le persone non proseguono nella visione del video. Per questo aspetto, consigliamo di acquistare un microfono per le registrazioni

A seconda poi della location in cui andiamo a registrare il video, il microfono può cambiare. Un discorso è registrare un video all’interno di una stanza chiusa senza rumori, un discorso diverso è registrare un video all’aperto in Piazza Duomo a Milano. 

A seconda della tipologia di video che vogliamo realizzare, ecco che esistono diverse tipologie di microfono

Se siamo appassionati e vogliamo realizzare dei video naturalistici, acquistiamo microfoni che siano in grado di captare tutti i rumori della natura. Se invece siamo liberi professionisti e vogliamo trasmettere il nostro concetto, è bene acquistare un microfono idoneo per una stanza chiusa.

Il secondo discorso è ovviamente l’illuminazione. Un video “buio”, o dove la persona non è perfettamente illuminata, non può avere buone performance. Immaginate se si spegnessero improvvisamente tutte le luci di uno studio televisivo. Subito saremmo un po’ spiazzati da questa situazione, e probabilmente cambieremmo canale. Allo stesso modo, le persone nel vedere il nostro video “buio”, andrebbero a skippare e vedere altri video. 

In ultima battuta possiamo parlare della buona qualità del video. Su questo aspetto intendiamo la risoluzione, ovvero il Full HD (1080p). Ormai tutti i cellulari o reflex permettono di registrare video in Full HD. 

Consigliamo di utilizzare questo standard qualitativo per non abbassare troppo il livello. Se possiamo utilizzare inoltre una registrazione in 4K, consigliamo di realizzare i video con questo standard.

L’ultimo aspetto che vogliamo trattare in questo paragrafo è il contenuto. Chiaramente se parliamo all’interno del video di un argomento molto popolare, è probabile che il video sia raggiunto da molte persone. Se, invece, parliamo di un argomento estremamente di nicchia, le visualizzazioni saranno inferiori. 

Se intendiamo parlare di calcio, probabilmente avremo ottime probabilità di essere notati. Discorso diverso se vogliamo parlare di un particolare insetto che si trova solo in un’isola sperduta dell’Oceano Pacifico. Oltre alle persone interessate agli insetti ed allo studio di essi, difficilmente raggiungeremo un numero elevato di persone. 

YouTube infatti consiglia dei video con contenuti simili a quelli che le persone stanno già vedendo. Per questo motivo, parlare di argomenti noti e popolari, può portare a una visualizzazione maggiore in termini di contenuti.

Aumentare visualizzazioni YouTube: caricare frequentemente

Un ulteriore suggerimento che vogliamo dare è quello di caricare frequentemente video. La frequenza è un fattore fondamentale per il corretto posizionamento dei video. 

Più video vengono caricati e maggiore è la probabilità che vengano visualizzati. 

Gli spettatori si potrebbero fidelizzare al canale YouTube e tornare proprio per cercare nuovi video. 

Il concetto è in pratica quello di attivare inconsciamente la campanella, come viene chiesto all’inizio di ogni video. Oltre al concetto di azionare la campanella, si tratta anche di un concetto di fidelizzazione mentale. 

Se io sono appassionato di fotografia e voglio essere aggiornato su tutte le ultime novità della Nikon piuttosto che della Canon, ecco che avere un elevato numero di video sull’argomento da parte di una persona, mi porta in automatico a seguire quella persona. 

Entriamo nella sfera del personal branding, che riesce a consolidarsi all’aumento dei video. 

Aumentare visualizzazioni YouTube: utilizzare la giusta miniatura

Introduciamo un concetto abbastanza semplice, con lo scopo di renderlo ben chiaro e definito. 

All’interno di YouTube, la miniatura è l’immagine che appare accanto al video quando si effettua una ricerca. 

Se effettuiamo una ricerca “ricetta torta al cioccolato”, tutte le immagini che vengono mostrate da YouTube sono le cosiddette miniature. 

Questa immagine deve essere bella, accattivante e pertinente al contenuto del video. 

Possiamo utilizzare una fotografia, oppure una grafica professionale. In questo modo, la persona percepisce che si tratta di un video curato e ben prodotto. Il click è assicurato! 

Sconsigliamo fortemente delle miniature con grafiche che non siano in linea con la propria Brand identity. Cerchiamo di seguire i trend, ma anche di essere autentici e originali. In questo modo, la persona ci noterà e potrà entrare con simpatia (ed empatia) nel nostro canale.

Aumentare visualizzazioni YouTube: avere un buon titolo e una buona descrizione

Dopo aver perfezionato la miniatura, concentriamoci sul titolo e la descrizione. Si tratta delle prime cose che gli spettatori osservano. Il loro ruolo, all’interno del conteggio delle visualizzazioni, è davvero fondamentale. 

Il titolo deve descrivere il contenuto del video e renderlo interessante. Cerchiamo quindi di comprendere cosa potrebbe essere determinante nella scelta dello spettatore. 

Se abbiamo fatto una torta al cioccolato, un buon titolo potrebbe essere:

  • “Torta di cioccolato a meno di €1” 
  • “Come fare la torta di cioccolato senza un ingrediente” 

In questo modo, lo spettatore è invogliato a entrare perché trova una caratterizzazione ben definita. 

Cerchiamo inoltre di utilizzare sempre le parole chiave pertinenti, all’interno del titolo. Se abbiamo fatto un video sulla torta al cioccolato, dobbiamo per forza inserire questa parola chiave nel titolo. 

Le descrizioni infine, devono portare ulteriori informazioni al nostro spettatore. Cerchiamo di allargare il concetto espresso dal titolo, con parole che trasmettono alcuni tips presenti all’interno del video.

Aumentare visualizzazioni YouTube: aggiungere annotazioni ai video

Ogni video poi può essere caratterizzato da alcune annotazioni. Possiamo infatti fare dei collegamenti al nostro sito web o ad altri social media.

Ecco quindi come il processo di intercettare un cliente, tramite un video, può portare lo stesso utente all’interno del nostro sito.

Aumentare visualizzazioni YouTube: rimanere impegnati con la propria comunità

Un aspetto fondamentale, che però spesso non viene considerato, è l’interazione con la propria Community. 

Nessuna persona che posta un video, ma non si relaziona con gli utenti, può avere successo. 

Cerchiamo di rispondere:

  • alle mail
  • ai commenti
  • ai messaggi ricevuti sui social

Questo discorso vale per YouTube, ma anche per tutti i canali Social. Cerchiamo quindi di creare una relazione diretta con le persone. In questo modo, gli utenti si sentiranno considerati e torneranno a vedere altri video.

Aumentare visualizzazioni YouTube: siate sempre amichevoli

L’ultimo tips che vogliamo dare, è quello di essere amichevoli. Cercate di essere quanto più cordiali con i vostri spettatori, ascoltando i loro commenti. 

Non concentratevi solo sui commenti positivi, ma soprattutto analizzate quelli negativi. Potrebbero anche essere scritti in modo un po’ aggressivo, ma ogni commento negativo è fonte di ragionamento

Chi ha lasciato un commento ha impiegato del tempo per comunicarci un determinato concetto, in questo caso un suo disappunto. Da questi commenti, possiamo chiaramente comprendere in cosa abbiamo deluso le aspettative. 

Inoltre cerchiamo sempre di ammettere eventuali sbagli realizzati all’interno del video. Nessuno è perfetto e tutti possiamo sbagliare. Ammettere di aver commesso un errore è un aspetto molto importante all’interno del mondo d’oggi dei social.

Riassumiamo

Vogliamo ora creare un piccolo riassunto complessivo di quanto detto. In prima battuta dobbiamo creare contenuti di qualità sotto un aspetto tecnico, ma anche di messaggio. Oltre a un buon audio, illuminazione, e post produzione, dobbiamo dare un senso al messaggio che vogliamo mandare.

Siamo coerenti con il nostro modo di vedere il mondo e trasmettiamolo nel video

Dobbiamo cercare di essere quanto più noi stessi, e accogliere ogni tipologia di critica. In questo modo, tutti i successivi video saranno quanto più perfetti e in linea anche con la community che abbiamo. 

Questo vuol dire creare progressivamente un personal branding forte e autorevole.

Come abbiamo visto poi YouTube può essere un mezzo per far conoscere altri social agli utenti. Quando si crea un canale YouTube, bisogna sempre pensare al percorso dell’esperienza della persona. Si tratta del concetto di Customer Journey, che deve essere quanto più lungo e fidelizzato.

Conclusione

All’interno di questo articolo, abbiamo voluto trasmettere un’ampia e veloce panoramica di come migliorare le visualizzazioni YouTube. 

Come abbiamo detto, non esiste un unico fattore che determina l’esplosione delle visualizzazioni. Quello che possiamo dire, però, è che alla base di tutto deve esserci un impegno progressivo nella gestione e nello studio delle esigenze delle persone

Se abbiamo impegno e volontà di comunicare qualcosa di interessante, sicuramente le persone ci seguiranno.

 

Come posso aiutarti?
Hai delle domande che vorresti farmi? Ti risponderò entro max 24 ore lavorative.